E-school  di  Arrigo Amadori
   ==========================

Cronologia

Questa breve e sintetica cronologia può servire ad inquadrare storicamente gli argomenti trattati nelle
varie sezioni di questo sito e a dare un "volto", anche se appena accennato, agli scienziati a cui qua e là  
si fa riferimento

Questa cronologia non ha quindi un carattere di accuratezza, completezza ed esattezza anche 
perché nella scienza, i meriti di una scoperta od invenzione, non vanno mai ad un solo scienziato.
Una scoperta, una invenzione, è frutto di un "ambiente", di un "tempo storico", più che del genio  
di una sola persona isolata dal suo contesto.

Il merito del singolo scienziato a cui si riferisce una certa scoperta od invenzione è quasi sempre quello
di avere sintetizzato, portato alle conclusioni, chiarito e trasformato in una teoria completa, esaustiva e
logicamente consistente tutto un "lavorio" di molti.

Esempio di ciò è la teoria della relatività ristretta di Einstein. Senza il lavoro fondamentale di Lorentz,
Poincaré, Minkowski ed altri, Einstein non avrebbe potuto produrre tale teoria. Ad Einstein va il merito  
di avere messo ordine alla vasta mole di lavori e congetture a riguardo, oltre ad avere aggiunto il proprio 
originale contributo, ed avere prodotto una teoria compiuta. 

Qui di seguito riportiamo un elenco, in ordine di data di nascita, di alcuni grandi scienziati con una breve 
nota illustrativa sulle loro maggiori realizzazioni.

 Democrito  
 470/457 a.c. - morì quasi centenario
 Filosofo e matematico greco : il suo sistema atomistico costituisce una  sorprendente prefigurazione dei futuri sviluppi della fisica moderna. 
 Aristotele
 384/3 - 322/1 a.c.
 Filosofo e scienziato greco : discepolo di Platone, creò la logica formale e propose il primo sistema completo di sapere scientifico destinato a durare per secoli nella cultura occidentale fino alla rivoluzione copernicana.
 Euclide
 intorno al 300 a.c. 
 Matematico greco : redasse la prima presentazione assiomatica completa della  geometria, gli "Elementi", opera fondamentale non solo per la matematica ma per tutto quanto l'edificio della scienza occidentale.
 Archimede  
 287 - 212 a.c.
 Scienziato greco : fu senza dubbi il più grande matematico dell'antichità classica ed uno dei più grandi di tutti i tempi. Per i suoi lavori sulla  determinazione di aree e volumi può essere considerato l'iniziatore ante litteram del calcolo infinitesimale. Fu anche sommo fisico ed ingegnere. Fondamentali sono i suoi studi su statica ed idrostatica.
 Eratostene  
 276 a.c. circa - 194 a.c. circa
 Scienziato greco : misurò le distanze terra-luna e terra-sole nonché la circonferenza terrestre. Fu direttore della biblioteca di Alessandria ed amico di Archimede. 
 Apollonio
 intorno al 200 a.c.
 Matematico greco : a lui si deve lo studio sistematico delle coniche e delle loro proprietà. I nomi ellisse, iperbole e parabola forse furono coniati da lui stesso.
 al-Khwarizmi
 780 circa - 850 circa
 Matematico, astronomo e geografo arabo : pioniere della diffusione del sistema decimale posizionale, fu uno dei fondatori dell'algebra. Fu autore di importanti tavole astronomiche. Dal suo nome deriva la parola algoritmo.  
 Leonardo da Vinci  
 1452 - 1519
 Scienziato ed artista italiano : ha esplorato tutti i campi del sapere tecnico e scientifico del suo tempo con invenzioni ed intuizione che a volte hanno precorso i secoli.
 Nicola Copernico
 1473 - 1543
 Astronomo polacco : fu il fondatore dell'astronomia moderna. Il suo modello eliocentrico rappresentò una vera e propria rivoluzione del pensiero umano.
 John Napier of Merchiston (Nepero)
 1550 - 1617
 Matematico britannico : inventò la tecnica calcolatoria nota sotto il nome di logaritmi. Al suo nome è legato il numero irrazionale "e" che è usato come base della funzione esponenziale e logaritmica naturale.
 Galileo Galilei  
 1564 - 1642
 Fisico, matematico, astronomo italiano : ha creato la moderna scienza sperimentale basata sul metodo induttivo-deduttivo. A lui si deve la scoperta del principio di relatività. Sostenne l'indipendenza della scienza da ogni ideologia.
 Johannes Kepler
 1571 - 1630
 Astronomo tedesco : scoprì le tre leggi del moto dei pianeti che successivamente furono spiegate da Newton nell'ambito della teoria della gravitazione universale. Fu anche il fondatore dell'ottica moderna.
 René Descartes (Cartesio)
 1596 - 1650
 Filosofo, matematico, fisico francese : con la creazione della geometria  analitica, creò uno strumento concettuale di capitale importanza per lo sviluppo della matematica e della fisica moderna.
 Isaac Newton  
 1642 - 1727
 Fisico e matematico inglese : ha dimostrato la natura composita della luve bianca. Ha codificato le leggi della dinamica. Ha scoperto la legge di   gravitazione universale, ponendo le basi della meccanica celeste. Ha creato il calcolo differenziale ed integrale.
 Gottfried Wilhelm von Leibnitz  
 1646 - 1716
 Filosofo, matematico, fisico tedesco : lasciò tracce profonde e definitive in tutti i rami della sua vastissima attività. Come matematico fu fra i creatori del calcolo infinitesimale.
 Brook Taylor
 1685 - 1731
 Matematico inglese : contribuì in modo significativo allo sviluppo del calcolo differenziale. A lui si deve la serie di fondamentale importanza con la quale si può approssimare una funzione (il cosiddetto sviluppo in serie di Taylor).
 Leonhard Euler (Eulero
 1707 - 1783
 Matematico svizzero : fu uno dei più grandi matematici del suo tempo ed uno dei più fecondi di tutti i tempi. Diede fondamentali contributi a quasi tutti i campi della matematica gettando anche le basi per gli sviluppi successivi. 
 Jean-Baptiste le Rond d'Alembert
 1717 - 1783
 Matematico, fisico, astronomo, filosofo francese : contribuì con Diderot alla stesura ed edizione della famosa Encyclopédie, il massimo documento dell'illuminismo francese. Molto importanti furono i suoi lavori in matematica ed in meccanica razionale. Il suo nome è legato ad un operatore lineare alle derivate parziali del secondo ordine contenete anche il tempo che sta alla base della teoria delle onde.  
 Giuseppe Luigi Lagrange 
 1736 - 1813
 Matematico francese : diede fondamentali contributi in molti rami della matematica pura ed applicata, nella meccanica, nella meccanica celeste e nella fisica matematica. A lui si deve la descrizione di un sistema meccanico tramite una funzione delle posizioni e delle velocità, la lagrangiana.
 Pierre-Simon de Laplace
 1749 - 1827
 Matematico, fisico, astronomo francese : lasciò fondamentali contributi nell'ambito della meccanica celeste, della cosmologia, del calcolo delle probabilità e di vari settori della fisica. Il suo nome è legato ad un fondamentale operatore lineare alle derivate parziali del secondo ordine.
 Adrien-Marie Legendre
 1752 - 1833
 Matematico francese : lasciò numerosi contributi in geometria, teoria dei numeri, oltre a fondamentali risultati nella teoria delle equazioni differenziali, delle funzioni ellittiche ed in meccanica celeste. Il suo nome è legato ad un importante tipo di polinomi ortonormali.
 Jean-Baptiste-Joseph Fourier
 1768 - 1830
 Matematico e fisico francese : fu l'inventore dello sviluppo in serie di una funzione tramite le funzioni trigonometriche (lo sviluppo in serie di Fourier) e di una trasformazione integrale (la trasformazione di Fourier). Questi oggetti matematici sono di fondamentale importanza per l'analisi dei fenomeni ondulatori e per la meccanica quantistica. Importanti sono i suoi studi sulla propagazione del calore.
 Karl Friedrich Gauss  
 1777 - 1855
 Matematico tedesco : fu uno dei più grandi matematici di tutti i tempi. Lavorò in tutti i campi della matematica, della fisica e dell'astronomia influenzandone decisivamente gli sviluppi futuri. In particolar modo diede un fondamentale contributo alla geometria differenziale.
 Siméon-Denis Poisson
 1781 - 1840
 Matematico e fisico francese : continuò l'opera iniziata da Lagrange, Laplace e Fourier. Diede vasti contributi all'analisi e alla fisica matematica.
 Augustin-Louis Cauchy  
 1789 - 1857
 Matematico francese : diede all'analisi una svolta tale da creare i presupposti per la matematica contemporanea. Le sue successioni sono alla base del concetto di limite e di numero reale. Fondamentali sono anche i suoi studi sulle equazioni differenziali.
 Nikolaj Ivanovic Lobacevskij
 1792 - 1856
 Matematico russo : fu il primo assertore e fondatore delle geometrie non euclidee.
 Janos Bolyai
 1802 - 1860
 Matematico rumeno : assieme a Lobacevskij e Riemann fu uno dei fondatori delle geometrie non euclidee.
 Karl Gustav Jacob Jacobi
 1804 - 1841
 Matematico tedesco : la sua attività abbraccia quasi tutti i campi della matematica. Fondamentali sono i suoi lavori in meccanica razionale (assieme ad Hamilton), la teoria delle equazioni differenziali ed il calcolo variazionale. Il suo nome è legato alle equazioni fondamentali della meccanica, le equazioni di Hamilton-Jacobi ed alla matrice Jacobiana di una trasformazione.
 William Rowan Hamilton 
 1805 - 1865
 Matematico e fisico irlandese : il suo lavoro sulla matematizzazione della meccanica e dell'ottica è di capitale importanza. Fu lo scopritore del fondamentale principio di minima azione. Introdusse un metodo di descrizione matematica di un sistema meccanico tramite una funzione delle posizione e degli impulsi, l'hamiltoniana, analogo al metodo di Lagrange ma ad esso preferibile per la sua maggiore semplicità. Creò i quaternioni (una estensione dei numeri complessi) e produsse importanti lavori sulla teoria delle funzioni e la teoria dei grafi.
 Charles Hermite
 1822 - 1901
 Matematico francese : diede importanti contributi alla teoria dei numeri ed in diversi rami dell'analisi. E' legato al suo nome un importante tipo di polinomi ortonormali.
 Bernhard Riemann  
 1826 - 1866
 Matematico tedesco : diede importanti e fondamentali contributi alla teoria delle funzioni a variabili complesse, alla teoria degli integrali, alla teoria dei numeri e alle geometrie non euclidee.
 James Clerk Maxwell  
 1831 - 1879
 Fisico inglese : uno dei maggiori scienziati di tutti i tempi. A lui si devono la teoria cinetica dei gas e la teoria del campo elettromagnetico. A lui si deve la descrizione di tutti i fenomeni elettromagnetici tramite sole 4 equazioni. Contribuì grandemente anche alla termodinamica, alla teoria dei colori ed alla astrofisica. Si può dire che a lui risale la definizione rigorosa di due dei concetti fondamentali della fisica moderna : il campo e la trattazione statistica dei fenomeni. 
 Edmond Nicolas Laguerre
 1834 - 1886
 Matematico francese : fece importanti lavori in analisi e geometria. I polinomi ortonormali che portano il suo nome sono di grande importanza.
 Ludwig Boltzmann  
 1844 - 1906
 Fisico austriaco : fondò la termodinamica statistica. Fu, grazie ai suoi innovativi metodi statistici, anche il precursore della meccanica quantistica.
 Georg Cantor  
 1845 - 1918
 Matematico tedesco : creò la teoria degli insiemi che sta alla base di tutta la matematica moderna. Esempio quasi unico nella storia della scienza di una teoria dovuta sostanzialmente ad un solo uomo.
 Gregorio Ricci-Curbastro 
 1853 - 1925
 Matematico italiano : si occupò di fisica matematica e di geometria differenziale. Creò il calcolo differenziale assoluto (calcolo tensoriale) portando a compimento i lavori iniziali di Gauss e Riemann.  Il calcolo differenziale assoluto costituisce la base matematica della teoria della relatività generale di  Einstein. 
 Hendrik Antoon Lorentz
 1853 - 1928
 Fisico olandese : formulò una teoria elettronica della materia e studiò l'elettrodinamica dei corpi in movimento. Il suo nome è legato alle cosiddette trasformazioni di Lorentz che sono la base matematica della teoria della relatività ristretta di Einstein.
 Jules-Enri Poincaré
 1854 - 1912
 
 Matematico, fisico e filosofo della scienza francese : apportò validi contributi in tutti i campi della matematica. Il suo lavoro è fondamentale per la meccanica celeste e l'astronomia. Fu assieme a Lorentz e Minkowski un precursore della teoria della relatività ristretta che Einstein portò a compimento.
 Max Planck  
 1858 - 1947 
 Fisico tedesco : propose per primo il concetto di "quanto" per cui si può dire che sia il padre della meccanica quantistica la cui costante fondamentale prende il suo nome.
 Giuseppe Peano
 1858 - 1932
 Matematico e logico italiano : fu uno nei maggiori esponenti dell'indagine critica sui fondamenti della matematica a cui diede contributi essenziali. Fu anche uno dei pionieri della logica matematica. Al suo nome sono legati gli assiomi che stanno alla base della teoria dei numeri.
 David Hilbert
 1862 - 1943
 Matematico tedesco : fu un pioniere in molti campi della matematica : teoria degli invarianti algebrici, fondamenti della geometria, logica e fondamenti della matematica, teoria dei numeri, calcolo delle varazioni, equazioni integrali ed alle derivate parziali. Tentò un grandioso programma di assiomatizzazione della matematica che Gödel dimostrò non essere completabile. Lo spazio di Hilbert (spazio vettoriale completo dotato di prodotto interno) è alla base dell'apparato matematico della meccanica quantistica.
 Hermann Minkowski
 1864 - 1909
 Matematico e fisico russo : a lui si deve la fondamentale idea che lo spazio ed il tempo costituiscono un tutt'uno inscindibile : lo spazio-tempo quadridimensionale. I suoi fondamentali lavori sullo spazio-tempo e la riedizione della elettrodinamica in forma quadridimensionale sono la base matematica della teoria della relatività ristretta di Einstein.
 Tullio Levi-Civita  
 1873 - 1941
 Matematico italiano : discepolo di Ricci-Curbastro, mostrò per primo le applicazioni fisiche del calcolo differenziale assoluto (calcolo tensoriale).
 Albert Einstein  
 1879 - 1955
 Fisico tedesco : considerato uno fra i più grandi fisici della storia, creò la teoria della relatività (ristretta e generale). E' da considerarsi uno dei fondatori della meccanica quantistica, anche se poi se ne distaccò perché non ne accettò mai l'impostazione probabilistica (famosa la sua frase "dio non gioca a dadi"). Pur essendo uno degli scopritori dell'energia nucleare, si operò attivamente per la pace.
 Max Born
 1882 - 1970
 Fisico tedesco : diede contributi significativi a numerosi campi della fisica teorica. Assieme ad Heisenberg e Jordan, fu il padre della meccanica quantistica nella sua forma matriciale.
 Niels Henrik Bohr  
 1885 - 1962
 Fisico danese : perfezionò il modello atomico classico di Rutherford con l'introduzione delle condizioni quantistiche note come condizioni di Bohr-Sommerfeld. Ideò il modello a goccia del nucleo atomico e spiegò per primo il fenomeno della fissione nucleare.
 Erwin Schrödinger  
 1887 - 1961
 Fisico austriaco : a lui si deve il concetto fondamentale di funzione d'onda che sta alla base della meccanica quantistica. Creò una formulazione matematica della meccanica quantistica, la meccanica ondulatoria, (equivalente a quella sviluppata da Heisenberg) la cui equazione fondamentale (l'equazione di Schrödinger) descrive il comportamento di tutte le particelle (per energie non relativistiche). 
 Edwin Powell Hubble
 1889 - 1953
 Astronomo statunitense : dimostrò l'esistenza di oggetti extragalattici (galassie esterne) e ne calcolo le distanze col metodo delle cefeidi. Scoprì la legge di proporzionalità fra le loro velocità di fuga e le loro distanze.
 Louis-Victor de Broglie
 1892 - 1987
 Fisico francese : fu lo scopritore della natura ondulatoria delle particelle. Grazie al suo lavoro,  Schrödinger formulò in maniera organica la meccanica quantistica nella formulazione ondulatoria.
 Stefan Banach
 1892 - 1945
 Matematico polacco : fu l'autore della fondamentale teoria degli operatori lineari sugli spazi vettoriali normati completi che da lui prendono il nome.
 Wolfgang Pauli
 1900 - 1958
 Fisico austriaco : si è dedicato a tutti i campi della fisica con contributi fondamentali. A lui si deve il fondamentale principio di esclusione.
 Werner Heisenberg 
 1901 - 1976
 Fisico tedesco : fu uno dei creatori della meccanica quantistica. Scoprì il principio di indeterminazione e propose, assieme a Jordan e Born, una formulazione matematica della meccanica quantistica, la meccanica matriciale, equivalente a quella proposta da Schrödinger.
 Enrico Fermi 
 1901 - 1954
 Fisico italiano : autore delle prime teorie sulle interazioni deboli, fu uno dei pionieri (assieme ad altri fisici italiani dell'università di Roma) della scoperta della fissione nucleare e dei suoi successivi sviluppi. A lui si deve la prima pila atomica (fissione controllata) per la produzione di energia nucleare a scopi pacifici.
 Paul Adrien Maurice Dirac
 1902 - 1984
 Fisico inglese : fu il padre della meccanica quantistica relativistica e previde teoricamente l'esistenza dell'antiparticella dell'elettrone, il positrone.
 Pascual Jordan
 1902 - 1980
 Fisico tedesco : uno dei fondatori della meccanica quantistica nella sua forma matriciale (assieme ad Heisenberg e Born). Diede inizio alle ricerche sull'elettrodinamica quantistica e si occupò anche di relatività generale e cosmologia.
 Georg Gamow
 1904 - 1968
 Fisico russo : diede significativi contributi alla fisica nucleare a all'astronomia. Fu fra i creatori della teoria del big bang e ipotizzò l'esistenza della radiazione cosmica di fondo.
 Julius Robert Oppenheimer
 1904 - 1967
 Fisico statunitense : è noto per avere diretto le ricerche per la costruzione della prima bomba atomica. Fu anche fisico teorico e a lui si deve la comprensione del fenomeno del collasso gravitazionale che porta alla formazione dei buchi neri.
 Kurt Gödel
 1906 - 1978
 Matematico austriaco : a lui si devono alcuni dei maggiori risultati della logica e della teoria degli insiemi fra cui i famosi teoremi su completezza e contraddittorietà. Il suo lavoro, non ancora pienamente compreso ed accettato dalla comunità scientifica a causa della sua profondità, rappresenta una pietra miliare nell'intera storia del pensiero umano.
 Lev Davidovic Landau
 1908 - 1968
 Fisico russo : si occupò di vari rami della fisica teorica. Scrisse lavori fondamentali sulla teoria del corpo solido e fu il fondatore della teoria dei fluidi quantistici. Studiò a fondo la materia condensata ed in particolare l'elio liquido. Scrisse un fondamentale corso completo di fisica teorica.
 Evgenij Mihailovic Lifsits
 1917 - 1985
 Fisico russo : si è occupato soprattutto della teoria elettronica dei metalli. Discepolo ed amico di Landau, collaborò con lui alla stesura del celebre trattato di fisica teorica che portò a compimento dopo la morte di Landau. Si devono a lui anche importanti lavori di relatività generale e cosmologia.
 Richard Phillips Feynman
 1918 - 1988
 Fisico statunitense : fu uno dei più grandi fisici del  '900. A lui si devono i diagrammi (che prendono il suo nome) con i quali si rappresentano le reazioni fra particelle. 
 Stephen Hawking
 1942 - 
 Fisico inglese : è considerato uno dei più grandi fisici viventi, anche se colpito da una malattia totalmente invalidante. I suoi lavori vertono sulla cosmologia dal big bang a i buchi neri. A lui si deve la teoria quantistica dell'evaporazione del buco nero.

Pagina precedente